Home
IL PREMIO

Il "Premio Fausto Rossano per il pieno diritto alla salute" è un evento annuale che si svolge nel mese di marzo. Ogni anno l'organizzazione sceglie i temi più urgenti ed attuali su cui focelizzare e porre l'attenzione: temi inerenti il diritto alla salute e la tutela delle persone, delle minoranze, degli ultimi, dei più deboli, degli emarginati, ed in generale tutto ciò che ha a che fare con il disagio sociale e la sofferenza umana psischica e non, e con tutti i diritti a tutti questi aspetti connessi e connaturati.

Una volta pubblicato il bando di concorso, una giuria appositamente costituita di addetti ai lavori nei diversi ambiti dei temi individuati, coadiuvata dal supporto di professionisti e tecnici del settore cinematografico e audiovisivo in generale, selezioneranno i lavori migliori che saranno proiettati durante le fasi finali del premio, tra dibattiti, incontri ed iniziative itineranti, volte a porre l'attenzione sui temi prescelti, con l'intento di dare forza, voce e centralità al diritto alla salute fisica e mentale, in tutte le sue forme, laddove ignorato, trascurato o calpestato.

Il premio è rivolto a tutti gli autori di opere audiovisive di tutti i generi (fiction, documentario, animazione, etc.), purché trattino uno dei differenti aspetti della sofferenza psichica e/o della salute mentale, con particolare attenzione al diritto alla salute globalmente intesa come “pieno benessere fisico, psichico e sociale”. I film ammessi al concorso possono essere di produzione nazionale o internazionale, con particolare riferimento all’area mediterranea, e saranno suddivisi in due categorie: lungometraggi e cortometraggi.