Home
IL PREMIO

Il "Premio Fausto Rossano per il pieno diritto alla salute" è un evento annuale che si svolge nel mese di marzo. Ogni anno l'organizzazione sceglie i temi più urgenti ed attuali su cui focelizzare e porre l'attenzione: temi inerenti il diritto alla salute e la tutela delle persone, delle minoranze, degli ultimi, dei più deboli, degli emarginati, ed in generale tutto ciò che ha a che fare con il disagio sociale e la sofferenza umana psischica e non, e con tutti i diritti a tutti questi aspetti connessi e connaturati.

Una volta pubblicato il bando di concorso, una giuria appositamente costituita di addetti ai lavori nei diversi ambiti dei temi individuati, coadiuvata dal supporto di professionisti e tecnici del settore cinematografico e audiovisivo in generale, selezioneranno i lavori migliori che saranno proiettati durante le fasi finali del premio, tra dibattiti, incontri ed iniziative itineranti, volte a porre l'attenzione sui temi prescelti, con l'intento di dare forza, voce e centralità al diritto alla salute fisica e mentale, in tutte le sue forme, laddove ignorato, trascurato o calpestato.

Il premio è rivolto a tutti gli autori di opere audiovisive di tutti i generi (fiction, documentario, animazione, etc.), purché trattino uno dei differenti aspetti della sofferenza psichica e/o della salute mentale, con particolare attenzione al diritto alla salute globalmente intesa come “pieno benessere fisico, psichico e sociale”. I film ammessi al concorso possono essere di produzione nazionale o internazionale, con particolare riferimento all’area mediterranea, e saranno suddivisi in due categorie: lungometraggi e cortometraggi.

GIURIA 2017

Titta Fiore

Giornalista e Presidente di giuria

Sergio Brancato

Professore di Sociologia del Cinema Università Federico II di Napoli

Carlo Cerciello

Regista

Assunta Maglione

Psichiatra Asl Napoli 1 Centro

Francesco Pinto

Direttore del Centro produzione Rai di Napoli

Roberto D’Avascio

Presidente di Arci Movie Napoli

I FINALISTI DELLA III EDIZIONE:

SEZIONE LUNGOMETRAGGI:

- Habitat (ITA) di Emiliano Dante (55 min)

- In alto mare
(ITA) di Gabriele Meloni e Marco Spanu (75 min)

- Stato interessante
(ITA) di Alessandra Bruno (57 min)



SEZIONE CORTOMETRAGGI:

- At the horizon (MYANMAR) di Min Min Hein (5 min)

- 4242
(PT) di Sara Eustaquio (10 min)

- Camrex
(UK) di Mark Chapman (14 min)

- Ciudadanos
(SPA) di Marc Nadal Eli (15 min)

- La pasión sueca
(SPA) di Miguel Argilés e Adriana Gil (5 min)

- Eutanas, SA.
(SPA) di Victor Nores (10 min)

- I’m not done
(USA) di Ronny Dörfler (10 min)

- (In)Felix
(ITA) di Maria Di Razza (9 min)

- I
l nostro piccolo segreto (ITA) di Franco Montanaro (10 min)

- La cura
(ITA) di Andrea Andolina (12 min)

- La sedia di cartone
(ITA) di Marco Zuin (16 min)

- Millelire
(ITA) di Vito Cea e Angelo Calculli (19 min)

- Morning of butterflies
(SK) di Maia Martiniak (22 min)

- My heart
(IRAN) di Yaser Talebi (2 min)

- Scrape (ITA) di Lorenzo Trane (8 min)

- Selfie
(IRAN) di Ali Erfan Farhadi (2 min)

- Te quiero papa
(SPA) di Gabriel Lúgigo Villa (3 min)

- Mnemosine
(SPA) di Rubén Salazar (16 min)

- Il Muro dei colori
(ITA) di Carmine Posillipo e Paolo Ventriglia (20 min)


SEZIONE LABORATORI (FUORI CONCORSO)

- Invulnerabile (ITA) di Luigi Pesce (14 min)

- V
ia da qui (ITA) di Roberta Serretiello (9 min)


PANORAMA NAPOLETANO (FUORI CONCORSO)

- Alters (ITA) di Marianna Adamo (16 min)

- Il peso sull’anima (ITA) di Mena Solipano (7 min)

- L’atto folle del Signor T. (ITA) di Pasquale Cangiano e Luigi De Gregorio(15 min)